Farine e salute: siamo ciò che mangiamo

Solo farine di Tipo 1 e Tipo 2

Con l’intento di offrire ai nostri clienti prodotti di qualità e allo stesso tempo innovativi, da oggi nel nostro laboratorio impieghiamo sia per la biscotteria che per i panificati solo farine Tipo 1 e Tipo 2 provenienti da molini italiani certificati (grano al 100% italiano). Qual è il motivo di tale scelta?

Farine Leonardo Firenze

Oggigiorno purtroppo siamo assuefatti da prodotti industriali e troppo raffinati. La nostra missione è quella di riscoprire i sapori di una volta, semplici e genuini: crediamo fermamente che sia importante avere consapevolezza di ciò che si acquista e si mangia ogni giorno, e, dato che la salute deriva principalmente dalle nostre abitudini, quelle alimentari sono al primo posto.

Crusca

Per questo abbiamo deciso di scrivere un articolo nel quale facciamo chiarezza sulle consistenti differenze che vi sono tra le varie farine, nell’ottica di una totale trasparenza e informazione sulle materie prime da noi impiegate.
Rispetto alla farina di tipo 00, comunemente impiegata da tutti nel settore alimentare e della ristorazione, queste farine sono meno raffinate e depauperate dei propri valori nutrizionali.

Infatti, le farine di tipo 0 e 00 contengono solamente la parte centrale del chicco di grano, ovvero la parte amidosa, ricca di glutine e zuccheri, mentre sono prive del cuore nutritivo del chicco rappresentato dal germe di grano e dalla crusca, che vengono eliminati durante la macinazione industriale. Per questo, la farina 00 risulta dannosa per l’organismo, innalzando i livelli di glicemia.

I Benifici delle farine di Tipo 1 e Tipo 2

Le nostre farine di Tipo 1 e Tipo 2 contengono invece una quantità maggiore di crusca e di germe di grano, apportando i seguenti benefici:

  • Sono ricche di fibre, sali minerali, vitamine, aiutando a mantenere un equilibrio della flora intestinale;
  • Sono l’ideale per chi deve seguire un regime ipocalorico, sia per via dei tempi di masticazione più lunghi, sia perché sono caratterizzate da un alto valore nutrizionale e da maggiore digeribilità;
  • Grazie ad una maggiore idratazione dell’impasto, conferiscono ai prodotti una profumazione e un sapore inconfondibili, nonché una maggiore conservabilità;
  • Infine, dal punto di vista “tecnologico”, riescono a competere benissimo con le farine 0 e 00: la Tipo 1 è ideale per la panificazione di qualità, con tempi di lievitazione medio-lunghi, mentre la Tipo 2, conosciuta anche come farina semi-integrale, è adatta anche per la panificazione comune

Ricordiamo infine che per la lavorazione dei nostri prodotti utilizziamo solo ed esclusivamente lievito madre e farine macinate a pietra.

Il nostro pane ai cereali e i nostri biscotti realizzati con farine tipo 1 e tipo 2

Leonardo Firenze
Leonardo Firenze